Archivio notizie

Commento infrasettimanale

Pubblicato in Prima Squadra - 2019-11-12 22:17:00

Continuità di risultati e prestazioni: la dimensione ottimale.


Volti distesi e rivolti ad un orizzonte più roseo. La terza vittoria consecutiva premia l'attuale condizione azulgrana che viaggia ad alti livelli. 

Il parallelismo con il cammino di Andrea Orlandini è lampante: il centrocampista ha riconfigurato gradualmente i propri parametri d'efficienza dopo gli ostacoli fisici di inizio stagione e  nella partita di Domenica la sua onnipresenza è risultata decisiva. Un secondo tempo giocato sui solidi binari della quantità e della risolutezza con il gol vittoria che gli è valso il titolo di uomo partita. 

 Registriamo fattori positivi in ogni reparto della squadra.

Ghizzinardi ha dato molta sicurezza alla difesa, la quale, nonostante l'assenza di Andrea Botturi per squalifica, si è rivelata affidabile e coriacea contribuendo in modo sostanziale al mantenimento della porta inviolata: le poche disattenzioni sono rimaste circoscritte alla prima metà di gara. 

La mediana è in crescita costante. Da evidenziare l'ennesimo assist di Simone Abate: questa volta giunto direttamente dalla bandierina per la capocciata prepotente di Orlandini. Promette bene anche il classe 2001 Davide Martiri che garantisce con costanza  un apporto funzionale e dinamico. 

Nel drappello d'attacco abbiamo assistito ad un Matteo Spedini più bloccato ma decisamente attento all'aspetto tattico-difensivo del suo ruolo. Marco Arena è il solito pittore eccelso che conferisce valore artistico ad ogni pallone sfiorato. In più frangenti ha predisposto e favorito la conclusione del compagno di reparto Marco Farina che contro il Calcio Basso Pavese, e questa è una notizia eclatante, non ha dato sfogo al suo ineluttabile senso del gol.

Mister Francesco Guaitamacchi sorride ma non si scompone; l'umiltà e l'abnegazione da lui trasmesse, sono i valori fondanti che faranno la differenza in questo lungo percorso. 

Marco Spernicelli

Commenti